5 cose da fare immediatamente dopo l’installazione di WordPress

Abbiamo più volte evidenziato come ormai la maggior parte degli hosting dispongono di tool per installare WordPress in maniera automatica, senza creazione manuale del database o upload dei file in FTP. Questo vale in particolare modo per gli hosting consigliati Ecommerce Italia.

Ma il fatto che l’installazione sia automatica, non vuol dire che non ci siano accorgimenti da prendere per impostare la piattaforma in maniera corretta e ottimizzarne il funzionamento. In questo breve articolo vediamo le 5 cose da fare immediatamente dopo l’installazione di WordPress.

  1. Verificare che il Titolo e la Tagline (Motto) del portale siano corretti. Spesso in fase si installazione si tende a non dare importanza a questi due valori, che invece sono fondamentali specie ai fini della SEOImpostazioni WordPress
  2. Verificare la corretta impostazione del foro orario (Roma se siete in Italia), formato data e formato ora. Tutti gli altri dati della piattaforma (ad esempio la data ordine nel caso di vendita online) saranno derivati da questo setup iniziale
  3. Accertatevi in Impostazioni > Lettura che NON ci sia la spunta su: ” Scoraggia i motori di ricerca”. Alcuni installer lo impostano di default e questo impedisce al vostro portale di essere indicizzato dai motori di ricerca rendendo inutile un qualsiasi sforzo in SEO o marketing.
  4. Impostate i permalink su Nome Articolo (pretty permalinks). L’impostazione di default dei permalink – https://miosito/?p=123 – non è assolutamente ottimizzata per i motori di ricerca. È assolutamente preferibile una impostazione semantica degli url che magari includa eventuali parole chiave nelle pagine che andrete a creare. Per far si che questo avvenga, basterà assicurarsi che questa impostazione sia attiva
  5. Se non pensate di portare avanti una attività di blogging, o comunque di farlo senza permettere agli utenti di commentare, sarebbe opportuno disabilitare i commenti da Impostazioni > Discussione. Questo vi aiuterà a combattere lo SPAm in maniera più efficiente riducendo le possibilità che alcune pagine vadano “sotto attacco”.

Bonus: nella sezione utenti verificate che il vostro username non sia “admin” e la vostra password sia sufficientemente sicura. Questo evitare che il portale cada vittima di attacchi brute force.

Anche se si tratta di piccoli accorgimenti, se trascurati se trascurati possono penalizzare fortemente l’avviamento e la crescita del vostro business sul web.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here